Il Focus Point "Capitali europee della cultura", istituito presso il Ministero per i beni e le attività culturali, rappresenta il Punto di contatto nazionale per l'Azione comunitaria "Capitale europea della cultura".

Tale Azione è stata istituita attraverso la Decisione N. 1622/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 ottobre 2006, riguardante gli anni dal 2007 al 2019.

L'Azione mira a valorizzare la ricchezza, la diversità e le caratteristiche comuni delle culture europee, contribuendo così a promuovere il dialogo interculturale e la comprensione reciproca fra cittadini dell'Unione Europea.

Il recapito del Focus Point è: Ministero per i beni e le attività culturali, Segretariato Generale - Servizio I, via del Collegio Romano 27, 00186 Roma, tel. 06 67232546 - 67232130 - 67232718, e-mail capitalicultura@beniculturali.it. 

Capitale italiana della Cultura 2016 - 2017

L’iniziativa di selezionare ogni anno la “Capitale italiana della cultura” è volta a sostenere, incoraggiare e valorizzare la autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione senza conflitti, la conservazione delle identità, la creatività, l’innovazione, la crescita e infine lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo.

  • Bando per il titolo Capitale italiana della cultura 2016-2017 (PDF, 54 kb)
  • Decreto di nomina della giuria per il titolo Capitale italiana della cultura 2016-2017 (PDF, 276 kb)

 Capitale Europea della Cultura 2019 - Italia

La città raccomandata dalla giuria di selezione per il titolo di Capitale europea della cultura - Italia 2019 è MATERA.

  • D.M. 23 dicembre 2014 di approvazione della 'Raccomandazione' di Matera come "Capitale europea della cultura 2019" (JPG, 197 kb)

  • Report della Commissione esaminatrice (PDF, 908 kb) 

RSS